La taurina impieghi e fabbisogno

La taurina

La taurina, detta anche acido 2-amminoetanosolfonico, è un aminoacido chiamato non essenziale, perché l’uomo riesce a produrlo anche traendo beneficio da altre sostanze. Si trova sia nei tessuti animali(in grandi quantità), sia nei tessuti umani, e in qualche specie batterica. In genere sulle piante, non si trova, tranne che per qualche raro esempio, come il fico d’india.

la taurinaNel 1827, due scienziati tedeschi Friedrich Tiedemann e Leopold Gmelin, la isolarono nella bile di un toro. La taurina ha tantissime funzioni. Per esempio, quella di regolare il volume cellulare, per quanto riguarda gli animali, e formare il sale biliare taurochenodesossicolato di sodio e taurocolato di sodio. Secondo molti studi, è importante anche per l’uomo, infatti, quando i neonati prematuri, hanno poco enzima, per convertire la cistationina in cisteina, la probabilità che diventino taurina deficienti, è molto alta. In questo caso, nella dieta, diventa essenziale il consumo di taurina. Come fare? Per poter soddisfare il proprio fabbisogno, possono assumere la taurina, grazie al latte materno. Questo avviene perché, il latte materno, somiglia al latte d’asina, e a quello di capra. Il latti di capra, infatti, ha una quantità molto elevata di taurina, al contrario di quello bovino che invece, non ne ha. Per quanto riguarda gli alimenti, oltre che nel latte, e nei suoi derivati, è presente in buone quantità nel pesce, e nelle uova. Le giuste quantità di taurina, si possono trovare anche nella carne, per esempio, in una bistecca, dove si trova la quantità minima che ci serve. Per gli sportivi, infatti, è consigliabile assumere carne perché, con l’attività fisica, accompagnata da sforzo muscolare e elevata sudorazione, la taurina, viene espulsa in poco tempo. I vegetariani, per esempio che non si nutrono di carne animale, sono carenti e devono prenderla dagli integratori.

La taurina e il nostro fabbisogno giornaliero

Il nostro corpo, ha bisogno di circa 2 grammi giornalieri di taurina, per un massimo di 8 grammi, perché viene combinata con le vitamine, il magnesio, il calcio ed insieme danno grossi benefici. Nel caso dei vegetariani, possono assumere integratori specifici, a maggior ragione se praticano attività sportiva. L’assunzione giusta è da 1 a 3 grammi, più o meno mezz’ora prima dell’attività fisica, oppure prima di dormire, perché favorisce il sonno(questo vale anche per chi non è vegetariano). Tutto ciò che viene detto, sulla taurina, è stato provato , perché per molti anni, sono stati fatti degli esperimenti sui ratti. Così è stato dimostrato che la taurina, rimuove il grasso nel fegato e quindi previene la cirrosi e le malattie epatiche. Altri esperimenti, condotti sempre sui topi, hanno dimostrato che con la somministrazione di integratori di taurina, e una dieta ricca di grassi, i ratti non ingrassavano, e migliorava anche il controllo del diabete. Quindi stimola il metabolismo. Poi, migliora l’ossigenazione dei tessuti e brucia rapidamente gli acidi grassi. Per quanto riguarda il sistema immunitario, la taurina, stimola l’attività dei macrofagi, cioè i batteri che combattono le infezioni. Per chi assume grandi quantità di medicine,taurina la taurina potrebbe essere molto utile, in quanto, previene i danni collaterali che i farmaci possono causare, perché ha la funzione di proteggere la mucosa gastrica. Invece, per quanto riguarda il sistema cardio-vascolare, gli studiosi hanno notato una grande riduzione della pressione sanguigna, e minore produzione di colesterolo e trigliceridi. In questo caso, possiamo affermare che limita l’intasamento delle arterie, con l’accumulo del grasso, e quindi diminuisce notevolmente la possibilità di infarto.

La taurina e il suo uso

L’uso comune, della taurina, è nelle bevande energetiche, perché viene consumata soprattutto dagli sportivi, con la convinzione che migliori le prestazioni fisiche, aumentando energia e resistenza. Invece, è bene sapere che non ha nessuna proprietà energizzante, bensì anti-ossidante. In questo caso, per esempio, contrasta le sostanze ossidanti rilasciate dopo un esercizio fisico. Invece se somministrata prima, dello sforzo fisico, non migliora la prestazione, ma aumenta l’ossidazione dei grassi, sempre di più, in relazione allo sforzo fisico. Nello sport, l’unico effetto della taurina, è quello di ridurre, la fatica muscolare e aumentare la concentrazione. Infatti, non si può parlare di energizzante, perché al contrario, è una sostanza che rilassa i neuroni eccitatori del cervello. In definitiva, possiamo affermare che l’uso della taurina è corretto in ambito sportivo, solo se diretto a migliorare la pressione sanguigna o la resistenza alla fatica, perché se usata per altri scopi, è abbastanza inutile.

Molti test dimostrano che la taurina, combatte anche l’ossido nitroso, che è responsabile dei danni cellulari, e l’effetto dei radicali liberi. I radicali liberi, sono quelli che causano, l’invecchiamento della pelle. In questo caso, possiamo affermare che aiuta nel mantenere la pelle giovane, agendo direttamente sulle cellule(melanociti e cheratinociti). Ha anche una funzione chiamata “anti-caduta” del capello, perché si accumula sul bulbo e conferisce al capello resistenza, rendendolo sano. Quindi ne contrasta la caduta. Per chi fuma, la taurina è importante perché abbassa la presenza di MDA nell’organismo e fa funzionare bene la vescica ed i reni.

Viene anche impiegata in medicina, nella cura dei soggetti che soffrono di epilessia, infatti dopo una crisi epilettica, il livello di taurina, si abbassa ancora di più e per questo si pensa che l’epilessia sia dovuta all’eccessiva carenza di taurina nell’organismo umano. Quindi la somministrazione, diventa molto importante; questo vale anche per chi ha disturbi come depressione, pessimismo, stress o insonnia, perché nel sistema nervoso, aiuta nella gestione dell’ansia, contrastando gli ormoni dello stress.

Gli integratori di taurina, si trovano sotto diverse forme, in vendita libera, un po’ ovunque. Possiamo trovarli, per esempio in bustina, si tratta però degli integratori più forti, che hanno bisogno della prescrizione medica. Oppure, come bevanda energetica, come integratori indicati per la dieta, per la bellezza o combinanti con altre sostanze, come per esempio con i sali minerali, il calcio o il magnesio. E’ facile trovare in vendita questi integratori, ma l’assunzione deve essere preceduta dalla responsabilità. Come già detto, la presenza di taurina, nel organismo, è importante, ma gli integratori non possono sostituire l’alimentazione. Oltre questo, prima dell’assunzione, è bene leggere il foglietto illustrativo, o cosa ancora più importante, chiedere ad un medico, perché spesso la taurina non combacia con altri farmaci.

Lascia un commento

Required fields are marked *.