Taurina effetti collaterali consigli

Taurina effetti collaterali

Vi ricordiamo che questo non è un blog medico e che tutte le informazioni contenute in esso non hanno la pretesa di voler sostituire un consulto medico, prima di assumere qualsiasi tipo di integratore alimentare ed in particolare quelli a base di taurina è sempre consigliabile richiedere un parere medico, in quanto l’assunzione potrebbe comportare la comparsa o l’aggravamento di alcune patologie soprattutto se assunte in dosi sbagliate od in interazione con altre sostanze o medicinali.

Come tutti gli integratori alimentari se assunta per un periodo prolungato ed a dosaggi elevati in alcuni soggetti è bene sottolineare che la taurina ha presentato alcuni effetti collaterali. Taurina-integratori

Nonostante ad oggi la taurina sia ancora soggetta a numerosi test e ricerche scientifiche e che quindi non sia ancora possibile delineare con effettiva efficacia tutti gli eventuali effetti collaterali della taurina sembra che un sovradosaggio della sostanza, soprattutto se assunta in concomitanza con l’impiego di energy drink possa provocare nell’organismo umano i seguenti sintomi:

  • Stato di ansia combinato con pressione alta, stato di insonnia e tachicardia ( probabilmente il tutto grazie alla combinazione con le altre sostanze delle bevande energetiche ed in particolare della caffeina). In alcuni casi si sono registrati stati di perdita temporanea della memoria. E’ sconsigliato l’impiego della taurina nei soggetti che presentano disturbi bipolari se non dietro prescrizione medica.
  • Insufficienza renale, diarrea ed ulcera ed altre patologie gastro.intestinali correlate, sembra infatti che il sovradosaggio dell’aminoacido reagisca in maniera negativa con il litio presente nel corpo, causando una scompensazione dei livelli dello stesso a causa degli effetti diuretici della taurina.
  • Patologie della cute e della pelle con sintomi di prurito e di psoriasi della superficie interessata.
  • Se consumato in abbinamento ad energy drink possono favorire l’obesità giovanile a causa dell’alto contenuto di zuccheri.

Di particolare interesse per i consumatori ed il pubblico sono gli effetti collaterali dimostrati dopo aver assunto la taurina in concomitanza con altre sostanze come la caffeina e lo zucchero, che rappresentano alcuni degli ingredienti principali impiegati per la preparazione delle bevande energetiche. taurina-effetti-collaterali Nonostante questi effetti non si possano attribuire principalmente al solo abuso di impiego della taurina ma probabilmente sono frutto di un cocktail di vari ingredienti, essi hanno attirato l’attenzione dei vari enti responsabili della salute come ad esempio l’ OMS ( organizzazione mondiale per la sanità ), che ha vietato la pubblicità degli energy drink nei Paesi che aderiscono al proprio modello di profilo nutrizionale ( Gran Bretagna, Irlanda, Norvegia e Danimarca ).

La principale giustificazione dell’OMS nella propria campagna contro la pubblicità a favore delle vendite di bevande energizzanti che contengono la taurina è l’obesità infantile europea e la scarsità di valore nutrizionale a favore di diete non sane.

Secondo alcuni studi condotti dall’università di Yale, l’impiego di energy drink ha come sintomo collaterale un deficit dell’attenzione e dell’iperattività dei giovani che fanno uso di bevande contenenti un mix di caffeina e zucchero del 66 % . Tale ricerca consiglia agli adulti di impiegare in modo razionale e moderato tali bevande e ne sconsiglia invece l’impiego tra i più giovani. caffeina-effetti-collateral

Anche se tale effetto collaterale probabilmente non è da attribuire principalmente alla taurina, ma alla caffeina, sostanza dalla popolare caratteristica stimolante ed eccitativa che vanta in una lattina di bevanda energetica un contenuto di circa 80 mg. pari ad una tazzina di caffè, tali sintomi non possono che destare preoccupazione tra i consumatori.

Nel mercato italiano, non esiste attualmente una legislazione che limiti la produzione, la commercializzazione e l’uso di tali bibite, anche se l’ Associazione di bevande analcoliche chiamata “Assobibe” ha redatto un codice di autoregolamentazione i cui punti principali sono:

  • non fare attività pubblicitarie dirette ai più giovani e più in particolare ai bambini e non collegare gli energy drink con stili di vita salutari e benefici
  • delineare e promuovere un consumo moderato e responsabile di tali bevande contenenti taurina
  • indicare specificatamente nelle etichette le caratteristiche e le percentuali delle sostanze di cui è prodotta la bevanda e sconsigliarne l’impiego alle persone sensibili all’assunzione di caffeina
  • sconsigliare e non promuovere l’impiego di tali sostanze abbinate a bevande alcooliche.

Nonostante i singoli Paesi non abbiano adottato una politica ed una legislazione atta a proteggere i consumatori di tali sostanze, gli stati europei si sono dovuti comunque adeguare alla normativa europea in materia di etichettatura dei prodotti alimentari del 13/12/2014 prevedendo che sulla confezione delle bevande energetiche contenenti sostanze stimolanti vengano riprodotte diciture che ne sconsigliano l’utilizzo in stato di gravidanza e nei bambini. Così come la scritta “ contiene elevate quantità di caffeina “ e la percentuale di caffeina in milligrammi per 100 millilitri di prodotto.

caffeina-e-taurinaAnche se secondo alcuni studi, non sia della taurina la maggior responsabilità degli effetti collaterali prodotto da un abuso di bevande energetiche, sembra che possa contribuire al potenziamento degli effetti stimolanti della caffeina, in quanto può essere responsabile della contrazione del cuore.

Lascia un commento

Required fields are marked *.