Taurina effetti e benefici

La taurina, effetti collaterali

la taurinaLa taurina, effetti collaterali, prima brevemente una piccola introduzione su cosa sia la taurina: è comunemente considerata un aminoacido, ma in realtà, non lo è, perché non ha la composizione tipica degli aminoacidi. Venne trovata per la prima volta nella bile di un toro, da due scienziati tedeschi Friedrich Tiedemann e Leopold Gmelin, da lì deriva il suo nome. La taurina si trova anche nella bile umana ed è decisamente importante, perché ha diversi ruoli. Si trova solo negli animali, nell’uomo e nelle cellule, non la troviamo nelle piante ad eccezione del fico d’india. Anche per questo i vegetariani, non assumendo carne, non vantano nel proprio organismo, una giusta quantità di taurina. I ruoli della taurina sono veramente tanti, ma come tutto, ha i pro ed i contro. Partiamo dai pro, per poi arrivare agli effetti collaterali.

I benefici della Taurina

Per quanto riguarda l’alimentazione, è importante perché favorisce la creazione dei Sali biliari, che servono a digerire rapidamente i grassi. Poi, stimola il metabolismo e quindi aiuta a bruciare i grassi, migliora l’ossigenazione dei tessuti e limita il senso di fatica e di stanchezza. Inoltre , rimuove il grasso nel fegato e quindi previene la cirrosi e le malattie epatiche. Per quanto riguarda il sistema immunitario, stimola l’attività dei macrofagi, cioè dei batteri che combattono le infezioni. Per chi assume grandi quantità di medicine, la taurina potrebbe essere molto utile, in quanto, previene i danni collaterali che i farmaci possono causare, perché ha la funzione di proteggere la mucosa gastrica.

Nel sistema cardio-vascolare, gli studiosi hanno notato una grande riduzione della pressione sanguigna, e minore produzione di colesterolo e trigliceridi. In questo caso, possiamo affermare che limita l’intasamento delle arterie, con l’accumulo del grasso, e quindi diminuisce notevolmente la possibilità di infarto. Agisce anche sulla vista, poiché mantiene sana la retina e gli occhi stessi, e per quanto riguarda i capelli invece svolge la funzione chiamata “anti-caduta”, perché si accumula sul bulbo e dà al capello resistenza, rendendolo sano. Quindi ne contrasta la caduta. Poi, combatte l’ossido nitroso, che è il responsabile dei danni cellulari, e l’effetto dei radicali liberi. I radicali liberi, infatti sono quelli che causano l’invecchiamento della pelle. In questo caso, aiuta nel mantenere la pelle giovane, agendo direttamente sulle cellule(melanociti e cheratinociti). taurina effetti

Viene impiegata in medicina, nella cura dei soggetti che soffrono di epilessia, infatti dopo una crisi epilettica, il livello di taurina, si abbassa ancora di più e per questo si pensa che l’epilessia sia dovuta all’eccessiva carenza di taurina, nell’organismo umano. Quindi la somministrazione, diventa molto importante; questo vale anche per chi ha disturbi come depressione, pessimismo, stress o insonnia, perché nel sistema nervoso, aiuta nella gestione dell’ansia, contrastando gli ormoni dello stress. Oltre che nel cibo, troviamo la taurina anche nelle bevande energetiche, che fanno bene ai vegetariani, e a chi fa sport. Ma come tutto, ogni cosa deve essere assunta nelle giuste quantità, perché quando si esagera, anche ciò da cui si può trarre beneficio, diventa pericoloso.

Taurina effetti indesiderati

Il sovradosaggio può causare effetti collaterali anche gravi. I due sintomi più comuni sono l’insufficienza renale e l’ansia. Degli studi, hanno affermato per esempio che gli adulti non devono assumere integratori di taurina per più di un anno, mentre i bambini, non devono farne uso, per più di quattro mesi perché altrimenti possono esserci i primi effetti collaterali. Prima di assumere la taurina, è anche importante leggere il foglietto illustrativo e le controindicazioni, perché spesso gli effetti collaterali sono legati all’assunzione di altri farmaci; può capitare che la taurina, venga assunta, dopo qualcosa che va in contrasto e quindi può causare dei disturbi molto gravi. Cosa ancora più corretta, è chiedere informazioni al medico che saprà consigliare, anche le quantità da assumere.

taurina integratoriLe persone che soffrono di malattie bipolari, devono evitare l’assunzione di integratori di taurina ed anche coloro che sonio allergici a farina o zucchero, perché gli integratori di taurina non sono formati solo da amminoacidi, ma anche farina e zucchero. Gli integratori di taurina, si trovano sotto diverse forme, in vendita libera, un po’ ovunque. Possiamo trovarli, per esempio in bustina, si tratta però degli integratori più forti, che hanno bisogno della prescrizione medica. Oppure, come bevanda energetica, come integratori indicati per la dieta, per la bellezza o combinanti con altre sostanze, come per esempio con i sali minerali, il calcio o il magnesio. Nel caso della comparsa di effetti collaterali in seguito all’assunzione di tali integratori, conviene interromperne l’assunzione e richiedere l’assistenza medica. Tra gli effetti collaterali della taurina, troviamo anche l’insufficienza renale, ulcera, diarrea e altri tipi di disturbi gastro intestinali. Può addirittura peggiorare delle patologie come la psoriasi, aumentando la sensazione di prurito e diffondendo la malattia su tutta la cute. La taurina, va assunta con un dosaggio che varia tra 2 e 8 grammi al giorno, in un’unica soluzione o suddiviso in tre somministrazioni, tra un pasto e l’altro.

Taurina, consigli utili

Un consiglio importante, da seguire è quello di ricordarsi di bere molto dopo averla assunta. Se si vuole evitare, l’assunzione di bevande energetiche, perché si ha paura degli effetti collaterali, una soluzione è quella di mangiare in grandi quantità, cibi come uova, latte, carne, pesce o legumi, quindi alimenti che contengono taurina. Anche se la taurina, non fosse contenuta in qualche alimento, nel fegato, attraverso la sintesi, verrebbe comunque ricreata. Chi per esempio, soffre di ipertensione, tachicardia, ansia, dovrebbe evitare del tutto, l’assunzione di taurina, o comunque limitarne le dosi, facendosi seguire da un medico, perché l’assunzione potrebbe creare molti effetti collaterali rischiosi.

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) , dopo studi e ricerche, sulle bevande energetiche e loro composizioni, ha affermato che, l’assunzione di taurina, o bevande energetiche, anche se abituale, non dovrebbe dare problemi a livelli di sicurezza. Possiamo quindi dire che gli effetti collaterali della taurina, non sono molti, anzi forse non ci sono, perché questi, dipendono da molte cose. Prima di tutto, dipendono dalla responsabilità delle persone che la assumono. Perché ognuno di noi, conosce il proprio organismo e sa cosa poter assumere e cosa no. La taurina può farci anche del bene, ma dipende solo da noi e dal nostro corpo.

Lascia un commento

Required fields are marked *.